Modellazione FEM con Femap e Nastran

Analisi a Elementi Finiti di Problemi Strutturali

Firenze - 22 Marzo 2019


SCARICA LA BROCHURE


Perchè questo evento?

Le aziende investono sempre di più in soluzioni CAE per ridurre i tempi di sviluppo e aumentare la qualità dei prodotti. L’ambiente di analisi ad elementi finiti costituito dal modellatore FEMAP e dal solutore NASTRAN costituisce uno dei sistemi di riferimento nel panorama CAE grazie alla sua versatilità nell’ambito delle analisi strutturali. 

Il prossimo 22 Marzo si terrà a Firenze il corso Modellazione FEM con FEMAP e NASTRAN, un’intera giornata dedicata allo studio delle tecniche di modellazione ad elementi finiti e alla risoluzione di problemi strutturali, nella quale verranno privilegiati gli esempi applicativi e le esercitazioni mediante l'utilizzo del software. 

I partecipanti sono invitati a portare il proprio portatile sul quale verrà preventivamente attivata una licenza di valutazione gratuita del software FEMAP, che verrà utilizzata durante le esercitazioni. 

Il docente

Francesco Palloni - SmartCAE

Francesco Palloni

Co-Fondatore Business Development Manager SmartCAE 

Francesco Palloni si laurea in Ingegneria Meccanica presso l'Università degli Studi di Firenze svolgendo una tesi sulla simulazione dinamica mediante elementi finiti di pannelli trattati con materiale smorzante. 

Attualmente ricopre il ruolo di Business Development Manager per SmartCAE srl, della quale è co-fondatore.  

Ha maturato significative esperienze nella modellazione ad elementi finiti in ambito strutturale e dinamico. Vanta innumerevoli ore di corso e seminari (dal vivo e on-line) su FEMAP e NASTRAN.  

Parleremo di...

Trattamento della geometria

Spesso il punto di partenza di uno studio ad elementi finiti è costituito dalla geometria CAD 3D. Nella maggior parte dei casi la geometria creata per la produzione necessita di un trattamento per rimuovere tutti quei dettagli che non risultano necessari per lo studio strutturale.

Discretizzazione del modello 

Per condurre con successo uno studio strutturale, l’analista deve effettuare delle scelte sul tipo di schematizzazione della struttura. Impareremo a scegliere il tipo di elemento più idoneo in base al tipo di risultato che desideriamo produrre con la simulazione. 

Applicazione delle condizioni al contorno

Il software mette a disposizione una serie di carichi e vincoli “standard” che talvolta non risultano idonei a realizzare una schematizzazione corretta della struttura. Grazie all’utilizzo evoluto della libreria di elementi, impareremo come creare condizioni di vincolo e di collegamento tra le parti realistiche, introducendo nel modello sconnessioni interne, cerniere, giunti bullonati, …

Definizione del caso di analisi per il solutore NASTRAN

Vedremo come impostare gli scenari di analisi con carichi e vincoli multipli da far risolvere al solutore. Scopriremo quali sono i parametri più comuni e impareremo a sfruttarli nelle nostre analisi di tutti i giorni. Faremo conoscenza con i file di diagnostica di NASTRAN, e impareremo a riconoscere le principali cause di errore nelle analisi.

Interpretazione dei risultati

La fase di interpretazione dei risultati costituisce la parte più pregiata dell’intero ciclo di analisi in quanto fornisce all’analista le informazioni desiderate, con le quali verranno poi prese le decisioni progettuali. Impareremo a creare visualizzazioni con deformazioni e mappe di tensioni, grafici, animazioni e a utilizzarle per le nostre relazioni.

Dove si terrà

SmartCAE srl via Livorno, 39 - 50142 Firenze 

  • Tel: 055 975 1000
  • Email: marketing@smartcae.com

Contattaci liberamente per avere maggiori informazioni sull'evento.

Non perdere questa occasione!

Per favorire l'interazione con il docente, il corso sarà limitato a soli 12 partecipanti.