icon-motorsport

Motorsport

La vittoria delle competizioni racing passa anche dalla continua ricerca di soluzioni innovative, dalla riduzione del peso, dall’ottimizzazione aerodinamica delle forme, dall’utilizzo dei nuovi materiali messi a disposizione dalla tecnologia. Per questo motivo le aziende che operano nel campo delle competizioni automobilistiche e motociclistiche sono state tra le prime ad adottare le tecniche di simulazione CAE nello sviluppo del veicolo e utilizzano stumenti e metodologie strumenti all’avanguardia per eccellere nelle competizioni.

Soluzioni

Materiali Compositi

L’utilizzo dei materiali compositi, e nello specifico di plastiche rinforzate con fibre di carbonio, costituisce oramai il riferimento per la realizzazione della maggior parte della struttura della scocca e delle appendici aerodinamiche del veicolo. Riuscire a ottimizzare la sequenza di laminazione per ridurre il peso della vettura, ma nel contempo riuscire a dialogare con la produzione è un requisito essenziale nello sviluppo di una Formula 1 o di una Gran Turismo.

Elementi Finiti

Il calcolo strutturale FEM è un passo essenziale nello sviluppo di qualsiasi componente della vettura, sia che si parli di scocca, di appendici aerodinamiche, di sospensioni, di motore, di trasmissione. Ridurre il tempo di modellazione richiesto per passare dalla geometria CAD al modello FEM è sicuramente una delle principali aree di ricerca e innovazione.

Analisi Fluidodinamica CFD

Tutti sanno che la resistenza aerodinamica è uno dei fattori che maggiormente determinano le prestazioni della vettura. Quello che forse non tutti sanno è che in una vettura da corsa il calcolo fluidodinamico CFD viene utilizzato anche per lo studio dei sistemi di raffreddamento e per ottimizzare la forma dei condotti di alimentazione e scarico del motore.

Ottimizzazione Strutturale

Spesso sono i dettagli a fare la differenza. Per questo motivo l’utilizzo dei codici di calcolo numerico FEM e CFD, abbinato ad algoritmi di ottimizzazione (topologica, topometrica, mesh morphing, …) risulta fondamentale per esplorare lo spazio di progetto e trovare la soluzione che massimizza la prestazione.